Spedizione assicurata

Consegne veloci con UPS

  Pagamenti sicuri

Usa la tua carta di credito Visa o Mastercard, PayPal

  Serve aiuto?

Scrivici subito o contattaci al numero +39 0173 792282

Piemonte Doc Cortese "Ancalau"

  • Nuovo
Piemonte Doc Cortese "Ancalau"
  • Piemonte Doc Cortese "Ancalau"

Piemonte Doc Cortese "Ancalau"

6,10 €
Tasse incluse

Il vino che osa, Ancalu, si presenta con un colore giallo paglierino più o meno intenso con sentori fruttati e di fiori che ricordano il biancospino, e con una leggera nota minerale. Il sapore è fresco e leggero con una buona acidità.

Si abbina molto bene con carni bianche e pesce; la temperatura di servizio consigliata è di 8-10°C

6,10 €
Tasse incluse
Quantità



Vitigno: Cortese
Gradazione alcolica media: 12,00% vol.
Affinamento: in acciaio
Colore: giallo paglierino più o meno intenso
Profumo: fruttato e di fiori, ricorda il biancospino
Sapore: secco, fresco con note minerali
Temperatura: :

8-10°C

Abbinamento: Si abbina molto bene con carni bianche e pesce

Formato:

Annata:

Lt. 0,75

2021

  Spedizione assicurata

Consegne veloci con UPS

  Pagamenti sicuri

Usa la tua carta di credito Visa o Mastercard, PayPal

  Serve aiuto?

Scrivici subito o contattaci al numero +39 0173 792282

Vini che potrebbero interessarti:

CONSEGNA
I tuoi acquisti vengono spediti entro 5 giorni dopo il ricevimento del pagamento del tuo ordine! Li riceverai entro 48 ore comodamente a casa tua.


+39 0173 792282
Non vuoi ordinare online? Chiamaci e ordina comodamente per telefono!


I TUOI ACQUISTI SONO AL SICURO
Siamo integrati con la piattaforma di pagamento PayPal, in questo modo i tuoi acquisti sono sicuri e garantiti!

CANTINA SOCIALE DEL DOLCETTO DI DOGLIANI
Perché ti conviene comperare da noi?


Da tempo, sulle colline del Piemonte meridionale, il vitigno
Dolcetto rappresenta una sorta di “albero del pane” per i
vignaioli che vi si dedicano. Questi, nel corso degli anni,
hanno selezionato gli ambienti ideali sulle colline attorno a
Dogliani per dare origine ad un vino con caratteristiche tutte
particolari e di grande livello qualitativo. Proprio per restare vignaioli e poter continuare a dedicare alle
vite le loro attenzioni migliori, i viticoltori di Dogliani, nel 1980,
si sono riuniti in una struttura associativa che potesse aiutarli,
tutti insieme, a superare problemi tecnici della trasformazione
delle uve e quelli della commercializzazione dei vini.